Giro del Mondo Safari

safari around the world

Italia* > Londra > Nairobi  – via terra – Tanzania – via terra – Uganda – via terra – Zambia – via terra – Botswana – via terra – Namibia – South Africa > Delhi > Quito > Galapagos > Quito > San Josè > Londra > Italia
*volo di avvicinamento

SAFARI INTORNO AL MONDO

Circumnavigherai il Mondo alla scoperta della magia degli Animali. Incontrerai creature di tutti i colori, forme e dimensioni e sarai testimone di corteggiamenti, migrazioni, combattimenti…Un’esperienza unica ed incredibile!

Biglietto aereo Giro del Mondo: a partire da 6.000 Euro
Per quanto riguarda i Safari africani, la quota non include i voli interni indicati come –via terra
Servizi di terra, tutto incluso: Pacchetto 55 giorni a partire da 20.000 Euro

ZebraAFRICA

Masai Mara National Reserve, Kenya
Il Kenya è la destinazione più popolare per i Safari ed il Masai Mara Reserve è il Parco più frequentato. Da Luglio a Ottobre si può assistere alla migrazione di milioni di gnu e zebre. La tribù Masai offre anche visite culturali che arricchiranno ancor più questa incredibile esperienza. www.maasaimara.com

The Serengeti National Park, Tanzania
Questo imponente Parco Nazionale offre il più classico ambiente del Safari africano. Le praterie rendono il Serengeti fantastico per avvistare i leoni all’attacco delle prede e si può assistere a tutto lo spettacolo in modo diretto. La migrazione di milioni di gnu e zebre inizia da qui e poichè è molto più grande del Mara, è anche meno affollato. La tempistica esatta per vedere la migrazione nel Grumeti River, tra il Serengeti e il Masai Mara, è da Maggio a Luglio. www.serengeti.org

Bwindi Impenetrable Forest, Uganda
Questo luogo è la patria di quasi la metà della popolazione mondiale dei gorilla di montagna. Oltre ad offrire una splendida occasione d’incontro con i gorilla, è anche possibile vedere scimpanzé e molti altri mammiferi. Bwindi è stato designato Patrimonio dell’Umanità.

South Luangwa National Park, Zambia
Casa del cosiddetto “walking safari”, il South Luangwa National Park in Zambia offre una vera esperienza africana in quanto è incredibilmente ricco di fauna selvatica. Il fiume Luangwa è pieno di ippopotami e se siete fortunati potrete individuare branchi di oltre 30 leoni che scorazzano in lungo ed in largo. Ci sono 60 diverse specie di animali ed oltre 400 specie di uccelli che vivono in questo Parco Nazionale ed il periodo migliore per visitarlo è durante la stagione secca, ovvero da Aprile ad Ottobre.

Chobe National Park, Botswana
Il Parco si trova nel Delta dell’Okavango, in Botswana e copre quattro Eco-sistemi distinti. La palude di Savuti, in particolare, offre durante tutto l’anno alcune delle più alte concentrazioni di fauna selvatica dell’Africa. Chobe vanta circa 120.000 elefanti pertanto è davvero difficile non incontrarli durante un safari in questo magnifico posto! Il periodo migliore per visitare Chobe è tra Aprile ed Ottobre, i mesi invernali più freddi e secchi. Mandrie di zebre, antilopi, bufali, giraffe e gnu si riuniscono intorno alla palude di Savuti in questo periodo dell’anno. Chobe è raggiungibile in auto, il chè lo rende un po’ meno costoso rispetto ad altri Parchi in Botswana. C’è una vasta gamma di alloggi disponibili per tutte le tasche e, volendo, si può anche affittare una casa galleggiante!

NamibiaEtosha National Park, Namibia
L’Etosha National Park è la destinazione top della Namibia. E’ la casa dei più alti elefanti africani, del rinoceronte nero in via di estinzione e di altre 91 specie di mammiferi. Etosha è particolarmente popolare tra i fotografi che nella stagione secca affollano le pozze d’acqua assieme alla meravigliosa fauna selvatica africana. I visitatori di Etosha possono vedere giraffe, elefanti, leoni, rinoceronti ed hanno una buona probabilità di avvistare ghepardi e leopardi, insieme ad una grande varietà di uccelli. Il Parco è un “self-drive safari” in quanto il visitatore può godersi in autonomia quest’esperienza indimenticabile. Inoltre, appena fuori dal Parco, sono presenti ottimi lodge di lusso e campeggi che offrono anche safari guidati in alcune riserve private.

Kruger National Park, Sudafrica
Il Kruger National Park, in Sudafrica, vanta la più alta varietà di fauna selvatica africana. Si possono ammirare il Big Five, ippopotami, coccodrilli, ghepardi e più. Kruger è uno dei parchi più curati in Africa, che significa che è ideale per un “self-drive safari”.

ASIA
Tiger Safari, India
Se siete intenzionati a vedere le tigri in cattività, questo tour offre la migliore possibilità poiché vi permetterà di visitare tre dei principali parchi nazionali dell’India: quello di Kanha, quello di Bandhavgarh ed infine quello di Pench. Il viaggio inizia e finisce a Delhi, ma è in gran parte speso nella Natura selvaggia a bordo di jeep o sul dorso di qualche elefante, alla ricerca del più grande dei felini. Per migliorare le probabilità di incontrare questi magnifici animali, il ranger del parco li rintraccierà per voi ancor prima che abbiate fatto colazione! Altri animali selvatici che popolano questo ricco mosaico di foreste ed aperte praterie comprendono cervi delle paludi, cani selvatici indiani e una grande varietà di uccelli.

(Opzionale) Incontro con i Panda Giganti nella Wolong National Reserve, Cina
Il Panda Gigante vive attualmente in un paio di catene montuose nella Cina centrale, soprattutto nella provincia di Sichuan, ma anche nelle province dello Shaanxi e Gansu. A causa dell’espansione dei terreni coltivati e della deforestazione, questi unici e rarissimi animali sono stati costretti a migrare lontano dalle zone pianeggianti dove vivevano una volta.

AMERICA
Galapagos
Fauna marina delle Isole Galapagos, Ecuador
Queste 15 isole vulcaniche attive costituiscono un ‘laboratorio vivente’ di animali prevalentemente marini – leoni marini, foche, iguane, tartarughe, squali, tartarughe giganti, pinguini e molto altro ancora. Un paesaggio brullo e vulcanico dove gli animali sono totalmente indifferenti alla presenza umana e sono pertanto facili da avvicinare e fotografare. Il miglior periodo per visitare queste isole incontaminate va da Gennaio a Marzo, magari pernottando su una barca che si muove tra le isole di notte (durata consigliata almeno 7 notti). Per i soggetti che soffrono molto il mal di mare ci sono alcune sistemazioni sulla terraferma a Puerto Ayora sull’Isla Santa Cruz, dove però l’osservazione della fauna selvatica sarà limitata.

Costa RicaGiungla e Giaguari, Costa Rica
Il Costa Rica è un vero e proprio Paradiso per la fauna selvatica latino-americana. Dopo una notte nella capitale San Josè, farete rotta per un eco-lodge nel Parco Nazionale del Tortuguero. Qui troverete una rete di lagune e canali dove vivono scimmie, iguana, bradipi, lontre di fiume e coloratissime rane velenose, volgarmente dette “rane da veleno per le frecce”. Due notti dopo partirete per la lussureggiante vegetazione della foresta pluviale di Monteverde e del vulcano Arenal, in cerca di scimmie urlatrici e dei giaguari più sfuggenti. Possibili escursioni includono camminate nella giungla, rafting ed equitazione.

Il Rio delle Amazzoni, Brasile
Il bacino del Rio delle Amazzoni è sede della più grande foresta pluviale della Terra. Il bacino – all’incirca le dimensioni degli Stati Uniti – copre circa il 40% del continente sudamericano e comprende parti di otto Paesi.

Contattaci per ulteriori informazioni

1052